Inbound marketing

3 modi efficaci per migliorare le tue strategie di marketing nel 2023

venerdì, 25 Novembre 2022
strategia marketing Kiosk

Molte volte le strategie di marketing sono costruite partendo da una combinazione di dati storici e una buona dose di intuizione. Direttori marketing ricorrono a ciò che sanno per alimentare le attività di marketing e le campagne pubblicitarie, sia digitali che tradizionali.
Tuttavia oggi sono necessari nuovi approcci, visto come il successo delle strategie di marketing diventa sempre più dipendente dai dati acquisiti in real time sui vari canali.

Ricerche e dati forniti da terze parti stanno diventando sempre più irrilevanti perché obsoleti, mentre tecnologie attuali riescono a fornire dettagli e aggiornamenti sugli acquirenti e lead aggiornati al secondo.
Questi nuovi strumenti di marketing digitale forniscono informazioni rilevanti per conoscere e sapere quali contenuti e campagne funzionano meglio, e quali no. E questo impatta ovviamente sul ROI aziendale.

Vediamo quindi 3 modi per migliorare le strategie di marketing nel 2023.

 

Prestare molta attenzione all’analisi del proprio sito Web

Le strategie di marketing digitale di solito prestano attenzione ad un obiettivo finale: le conversioni.
Per la maggior parte delle aziende, una conversione che provenga da un annuncio digitale o da un contenuto equivale ad una vendita. Molti pensano che un lead faccia un clic su un annuncio di prodotto o sul link di un post sul blog e che questi equivali ad un acquisto.
Anche se questo può in alcuni casi avvenire, ciò che guida le conversioni e le vendite di e-commerce come di un sito generico di prodotti, è più complesso.

I marketer in genere costruiscono la loro attività di marketing su più canali e punti contatto. Un potenziale acquirente potrebbe essere stato catturato da annunci pay-per-click, pagine di destinazione o landing page, post di blog, video sul canale YouTube oppure aver ricevuto e-mail durante il piano promozionale.

Ogni canale digitale utilizzato, se ben sfruttato per le sue peculiarità con contenuti che rispettano il customer journey, cattura lead.

Tuttavia diventa fondamentale sapere cosa ha portato i lead e i clienti attuali nel negozio del tuo sito web o a compilare un form di richiesta preventivo o di contatto commerciale.
Forse i tuoi annunci pay-per-click hanno un tasso di conversione più alto rispetto alle tue e-mail.
Allo stesso modo, forse le tue e-mail sono più efficaci nel indirizzare i clienti esistenti rispetto agli annunci video. Tuttavia, è difficile tenere traccia di ciò che funziona e contribuisce alla chiusura della trattativa senza disporre di dati integrati.

Oggi è possibile disporre di sistemi completi e integrati, capaci di monitorare le attività dei lead sul proprio sito e sui vari canali. Grazie a questi strumenti, è possibile raccogliere e monitorare le informazioni sulla conversione e svolgere analisi generali sull’efficacia del proprio sito web e monitorare e fare aggiustamenti delle campagne in tempo reale.

Strumenti come HubSpot stanno rendendo più facile per i marketer disporre di valutazioni immediate e prendere decisioni basate sui dati in modo rapido ed efficace.
La piattaforma HubSpot contiene al suo interno un potente CRM e strumenti di CMS per l’aggiornamento dei contenuti sul web e sui vari canali social. Una sola piattaforma capace di fornire analisi e strumenti di intervento per la creazione e gestione del buyer persona sui vari canali digitali.
In sintesi lo strumento ideale per fare inbound marketing e trasformare un potenziale visitatore del sito in un lead, e poi in un cliente fedele ed evangelista.

 

 

Fatti carico di acquisire direttamente i dati del tuo pubblico

Le fonti di dati di terze parti iniziano ad esaurirsi.
Altre fonti esterne di approfondimento sul pubblico, come le agenzie di ricerche di mercato, potrebbero fornire alcune pepite di verità. Tuttavia, affidarsi a questo metodo può consumare il ROI e fornire solo dati generalizzati o invecchiati.

Le informazioni sul pubblico ottenibili da fonti esterne potrebbero portare le tue strategie di marketing nella direzione sbagliata. Potrebbero essere non abbastanza specifici da consentirti di elaborare piani di gioco che producano risultati desiderati.

Per progettare strategie più efficaci, molte aziende e molti brand si sono fatti carico della raccolta diretta dei dati dai propri lead utilizzando gli strumenti di conversazione in tempo reale, con lo scopo di conoscere meglio il proprio pubblico e fornire esperienze personalizzate e soddisfacenti.

Sondaggi emoticon e chatbot sono esempi di modi in cui le aziende possono iniziare a raccogliere dati direttamente dalla fonte.
Questi strumenti sono anche modi per conversare con i tuoi lead e la tua base di clienti, imparando cosa li soddisfa o di cosa hanno veramente bisogno. L’insieme di questi dati raccolti, anche qui con strumenti come HubSpot, può aiutare i professionisti del marketing a definire e segmentare meglio chi ha più probabilità di acquistare da loro e quali sono i loro trigger di acquisto.

Di conseguenza, le tue strategie e campagne di marketing possono fare appello a problemi e punti dolenti specifici. Le informazioni direttamente raccolte dal tuo pubblico ti aiuteranno anche creare segmenti meglio profilati di possibili acquirenti tra i tuoi lead e a definire e a creare contenuti di marketing più specifici e appropriati alla loro fase di acquisto.

La tua azienda può effettuare anche test A/B e migliorare ulteriormente l’efficacia dei propri contenuti e delle proprie attività di marketing on line, tenendo in giusta considerazione i comportamenti di acquisti e e le leve maggiori.

 

 

Umanizzare il marchio

Gli annunci e i siti web più memorabili raccontano una storia e con essa umanizzano il proprio brand.

Ora sappiamo bene che campagne e strategie devono portare a numeri, risultati.
Tattiche impersonali o egoistiche che non si collegano con il pubblico funzionano di meno. Le persone oggi sono più scettiche sulle affermazioni che un marchio fa su se stesso e vogliono avvalersi di confronti tra amici e simili.

Le strategie di marketing che integrano branding e narrazione invece di solo promozioni e PR, riescono a creare connessioni emotive.
Le storie e i valori del marchio ispirano il pubblico e danno loro ragioni di acquisto diverse da un prezzo più basso.
Lo storytelling umanizza un marchio e aiuta a costruisce relazioni con i clienti. È ciò che differenzia un’azienda dai concorrenti che offrono soluzioni simili.

La narrazione non deve essere solo il risultato delle attività del team interno di marketing.
Clienti e influencer soddisfatti possono essere fonti fruttuose di contenuti per video, post di blog e campagne generali. Avere qualcuno che il pubblico conosce e di cui si fida che racconta parte della storia di un marchio crea consapevolezza e stabilisce credibilità.

 

 

In conclusione: creazione di piani di marketing migliori

Le strategie di marketing sono mappe stradali che includono tattiche per convertire l’interesse del pubblico in vendite.
Tuttavia i piani sono validi solo quanto i dati che li informano.
Il passaggio a informazioni dettagliate sul mercato e sulle campagne in tempo reale porta a messaggi che convincono e si connettono con le persone che stanno dietro a quei numeri.
I marchi che non perdono di vista il motivo per cui il pubblico si converte possono progettare strategie che creano relazioni proficue invece di risultati a breve termine.

 

Conosci già HubSpot?

Parla con un nostro specialist e scopri il nostro aiuto per la tua lead generation.

Fissa una call

 

 

 

Conosci già HubSpot?

Parla con un nostro specialist e scopri il nostro aiuto per le tua lead generation.

 

Fissa una call